Sabato, Settembre 26, 2009

● Ingranaggi

JPN

In Italia, di fatto la normale alternanza di governi, che caratterizza le democrazie, è stata trasformata in una ciclica e surreale presa di potere da parte di personaggi grotteschi degni di un circo, in disaccordo su tutto, ma concordi nello spartirsi cariche e poteri, alleati nel mantenere la popolazione in stato catatonico (comportamento psicomotorio caratterizzato da un’estrema inibizione, per cui il soggetto, pur conservando lo stato di coscienza, presenta indifferenza all’ambiente circostante, assenza di reazione agli stimoli, immobilità, mutacismo).

Ormai la popolazione è un’unica enorme catena di montaggio umana impegnata nel ciclo quotidiano della non-vita: casa-lavoro-casa.
La società-ingranaggio, decaduta, corrotta e indolente, ha preso il soppravvento sulla logica, sulla ragione, sull’umanità!
I governanti hanno ingranaggi al posto del cervello e il profitto al posto del cuore.

“E ovviamente chi perde sempre e comunque è il cittadino senza potere e senza diritti, che non può scegliere per una vera politica alternativa, ma solo per una alternanza di oligarchie al potere. Ma lo stesso cittadino, quando chiude gli occhi, quando non sa né vuole vedere la responsabilità di chi governa da decenni, diventando connivente con un modo di vita che disprezza la legalità, che umilia la verità, è colpevole dell’oscurità che lamenta”. (cfr. Roberto Scarpinato ).


Condividi

JusPrimaeNoctis on Facebook
Vai su

Area amministrazione