Sabato, Settembre 26, 2009

● Io, Pasolini e gli italiani

“Una certa politica, o meglio la sua caricatura obesa e ingorda, è diventata una oligarchia insaziabile e ha allagato l’intera società”. (cfr. G.A. Stella – S. Rizzo ). Per gestire la società senza frizioni ha creato schemi e limiti, leggi e consuetudini, lobotomizzando la popolazione dagli schermi televisivi.

Solo se non vengono smascherati per quello che sono veramente costoro possono fare della gente quello che vogliono. Tutto quello che vogliono.
Hanno il potere sulla massa. E nulla dà maggior potere sugli uomini che la menzogna. Perché gli uomini vivono di idee. E quelle si possono creare o manipolare facilmente.
Questo potere è l’unico che conti veramente: indurre gli uomini a comprare cose di cui non hanno bisogno, insegnare loro a disprezzare cose o altri uomini che non conoscono, dare origine a miti che li distraggano dalla realtà, creare paure che li rendono ubbidienti, o farli dubitare di cose che li potrebbero salvare.

Ce la faranno gli italiani, noti nel mondo per la pizza, gli spaghetti, il mandolino, la mafia, la menzogna, la codardia, la doppiezza e il compromesso, ad uscire da questa situazione da soli?

Dopo aver visto i video, letto i blog, conosciuto le battaglie di quei pochi autentici eroi che, in Italia, combattono coraggiosamente contro un sistema marcio fino al midollo, mi sono chiesto: ma per chi si combatte?
E allora sono andato ad analizzare la composizione della popolazione italiana. Ne risulta una grafico che riporto e che spiega perché l’impegno e le energie di questi eroi siano mal riposte in quanto, a mio modo di vedere, è quantomeno improbabile stimolare il risveglio di circa 18 milioni di pensionati e 10 milioni di dipendenti (di fatto analfabeti), che, pur di restare sul divano a guardare culi, tette, pacchi e palloni si sono venduti l’anima al diavolo, e darebbero quel poco che a loro rimane pur di non sentirli, pur di non dover pensare, pur di non dover muovere un muscolo, detestando tutto ciò che potrebbe indurli ad abbandonare quel comodo giaciglio.

Tolti costoro, le loro mogli e i loro figli minorenni, chi resta dunque? Il grafico è impietoso. Non farebbero bene ad andarsene anche loro e lasciare che il sistema collassi? Lasciando così che i nuovi arrivati (extracomunitari) rimpiazzino i nostri genitori dietro inutili scrivanie, nelle catene di montaggio, nelle future piramidi che andranno a costruire per i soliti faraoni. Chissà, poi, se queste nuove leve saranno così umili e pazienti come lo sono stati i nostri genitori…

JPN

Parole crude? Parole dure? Purtroppo non è più tempo di mezze parole; quel tempo appartiene ai nostri nonni ed ai nostri genitori.
Eh, lo so, perderemo molti fans con questo post. Ma lo scopo di JusPrimæNoctis non è quello di fare accoliti.
JusPrimæNoctis è lo stimolo ad andarsene, a dimenticare l’inferno, a lasciare che i non-vivi si autodistruggano piano piano, ma senza coinvolgerci. JusPrimæNoctis vuole risvegliare solo quei pochi capaci di metabolizzare la verità; e la verità è cruda. La verità è dura. La verità fa male.


Condividi

JusPrimaeNoctis on Facebook
Vai su

Area amministrazione