Mercoledì, Maggio 5, 2010

● Il potere del web

Movimento cinque stelle

Il blog di Beppe Grillo è uno dei migliori e più visitati al mondo. Si stimano in circa 200.000 le visite giornaliere, con un bacino di visitatori unici annuo che supera il milione.

Ad un mese dal voto delle Regionali, siamo andati ad indagare su quanto abbiano inciso i visitatori del sito di Grillo sui risultati del Movimento Cinque Stelle nelle 5 regioni italiane nelle quali si è presentato: Lombardia, Piemonte, Veneto, Emilia-Romagna e Campania. E abbiamo scoperto che il quasi mezzo milione di voti ottenuti dal Movimento, coincide esattamente con la quota di visitatori del sito di Beppe Grillo relativa alle cinque regioni nelle quali il Movimento si presentava.

Più precisamente, la somma degli abitanti delle cinque regioni suddette è di 27.460.202, quindi quasi la metà degli italiani. Se il blog di Grillo, in tutta Italia, ha 1.000.000 di visitatori unici, ecco che considerando mezza Italia non può che averne la metà del summenzionato milione: ovvero 500.000, cifra che coincide con i risultati elettorali raggiunti.

Con la sola forza del web, senza passaggi nelle televisioni, interviste sui giornali o campagne con manifesti elettorali, il Movimento Cinque Stelle ha ottenuto risultati straordinari, per un paese refrattario a qualsivoglia cambiamento come l’Italia, racimolando in totale proprio quasi mezzo milione di preferenze. Nel dettaglio in Piemonte è arrivato al 3,4%, 2,3% in Lombardia, 2,6% in Veneto e 1,5% in Campania e, soprattutto, un sonoro 7% in Emilia-Romagna.

Il dilemma è che, oltre ai voti derivanti dai visitatori del sito, non un solo voto in più è arrivato al Movimento Cinque Stelle. E, se consideriamo il ritardo cronico (e voluto) nell'informatizzazione e nella diffusione della rete che attanaglia l'Italia, il problema per il Movimento non è da poco: se navighi e conosci il Movimento Cinque Stelle non puoi fare a meno di votarlo; ma se non navighi non lo conosci affatto, ergo non lo voti.

Soprattutto se chi non naviga è soggetto a questo trattamento televisivo quotidiano:



Condividi

JusPrimaeNoctis on Facebook
Vai su

Area amministrazione